Spedizione 5,80€ - GRATIS da 48€

(escluse Isole, Laguna di Venezia e Zone Remote)

Tempi di Spedizione

Metodi di Pagamento

Tel/WhatsApp: 3771336449

Chiudi

La Lampada che Rischiara le Menti Ristrette - LIBRO

La vita e l'epoca di un maestro tibetano realizzato Khyentse Chökyi Wangchug.

La narrazione della vita di Khyentse Rinpoche è un’eccelsa fonte d’ispirazione per coloro che hanno una connessione con il lignaggio di questo maestro e con la trasmissione dei suoi insegnamenti.

La biografia del lama Jamyang Khyentse Chökyi Wangchug è stata scritta nel 1985 dal nipote Chögyal Namkhai Norbu sulla base dei ricordi personali, delle note scritte da giovane e dei resoconti di altre persone vicine al Maestro. La biografia è stata poi rivista e completata dall’autore stesso nel 1999.

L’opera appartiene alla categoria dei namthar, ovvero biografie o agiografie che, oltre a contenere le informazioni biografiche, si propongono spesso di introdurre il lettore al significato più profondo della pratica spirituale dei maestri realizzati. Infatti Chökyi Wangchug era considerato una reincarnazione del grande maestro Jamyang Khyentse Wangpo (1820-1892), e il suo elevato livello di realizzazione ne costituì un’evidente conferma...

Continua a leggere
17,00 €
Tasse incluse
Quantità
 

PAGAMENTI DISPONIBILI

 

SPEDIZIONE E TEMPISTICHE

Disponibile

Contattaci con WhatsApp
 

PAGAMENTI DISPONIBILI

 

SPEDIZIONE E TEMPISTICHE

Il fatto che Chökyi Wangchug, oltre a essere uno dei principali maestri di Chögyal Namkhai Norbu, fosse anche suo zio materno, ha messo l’autore in una posizione di osservatore privilegiato permettendogli di avere una comprensione degli eventi che ad altri non sarebbe stata possibile.

Pubblicazione: 2012
Edizione: 
Shang-Shung Edizioni
Formato: Libro, 14x20,5cm
Numero Pagine: 200 

Chögyal Namkhai Norbu (1938-2018) è nato nel Tibet orientale e ha iniziato a insegnare lo Dzogchen nel 1976 in Italia, dove è arrivato nel 1959 su invito del professor Giuseppe Tucci. Dopo aver inizialmente vissuto e lavorato a Roma, ha ottenuto la cattedra di lingua tibetana e mongola presso l’Università di Napoli L’Orientale, dove ha insegnato dal 1964 al 1993. In tutti questi anni, attorno alla sua figura e grazie alla sua instancabile attività nel tenere innumerevoli conferenze e ritiri, si è creata una comunità internazionale di praticanti che ha le sue sedi in tutti i continenti. In Italia la sede principale della Comunità Dzogchen si chiama Merigar e si trova in Toscana ad Arcidosso, alle pendici del Monte Amiata.
OM-Ed